Alps Hockey League
22° girone
Stadio Odegar, Asiago
28/12/2018 | ore 20.30
team-asiago altes logo
Asiago Hockey
L 5:4 SO
team-broncos-wipptal
Broncos Weihenstephan

Prova di carattere nella sconfitta

venerdì 28 dicembre 2018

2018-10-18-wsv-asi
Un punto che vale una vittoria – I Broncos rimontano tre volte e grazie an una grandissima prova di carattere ritornano da Asiago con un punto!
All’Odegar di Asiago gli stalloni danno prova di che pasta son fatti, ma nonostante un’ottima prova disputata con tantissima grinta e determinazione si devono arrendere per 4-5 ai tiri di rigore. Tobias Kofler stringe i denti e prontamente viene premiato come miglior giocatore della partita, e torna sul ghiaccio anche Michael Messner.
Fin dall’inizio si sente che i Broncos vogliono dimostrare di potersela giocare alla pari. Dopo cinque minuti i padroni di casa passano in vantaggio grazie ad uno slap shot coperto di Miglioranzi a un solo secondo dal termine della penalità contro Maffia, ma gli ospiti non si distraggono. Mantinger al 7° e McNally al 14° minuto hanno ottime possibilità, ma Cloutier è attento in entrambe le occasioni.
Il secondo tempo viene aperto da un’occasione d’oro per Just, il quale però sbaglia la mira da posizione ottimale. Poco dopo, Stevan gli fa eco, ed al 23° Dal Sasso si presenta da solo davanti a Vallini, il quale però con un big save tiene il parziale sul 0-1 dal punto di vista dei Broncos. Dopo 26 minuti di gioco, Bardaro taglia la difesa biancoblu con un’eccellente azione personale, Rosa è posizionato in maniera ottimale per il rebound e raddoppia il vantaggio dei giallorossi. I Broncos però non si fanno impressionare, il tentativo di tap-in di McNally su un passaggio d’oro di Sotlar è largo di pochi centimetri, e solo due minuti più tardi arriva il gol stramaturo dei Wipptaler. Bustreo si mangia la difesa dei padroni di casa e dalla mischia sottoporta Kruselburger in qualche modo riesce a spedire il disco oltre la linea di porta. Al 34° infine, la dea bendata è dalla parte degli stalloni, quando Oberdörfer dalla balaustra spedisce il disco verso la porta un po’ a casaccio, sorprendendo completamente Cloutier. Il disco s’infila tra i gambali del portiere della nazionale e d’un colpo le squadre sono di nuovo in parità.
La gioia per questo primo pareggio però dura soltanto quattro minuti, perché Gellert segna di nuovo con un tiro dalla blu che si fa strada attraverso una mischia di giocatori. Soltanto 55 secondi più tardi, il capitano dei Broncos Fabian Hackhofer scaglia un missile dalla blu, ed il suo onetimer passa attraverso comapgni ed avversari, insaccandosi a pochi centimetri dal palo. Così si ritorna negli spogliatoi sul parziale di 3-3.
Nel terzo tempo la partita si fa maschia, e non ci sono buone occasioni da entrambe le parti, fino a quando l’arbitro Stefenelli decide di spedire in panca puniti Oberdörfer per un’aggancio del tutto inesistente. Marchetti ringrazia per questa occasione regalata e con un mucchio di giocatori davanti a Vallini trova il varco giusto con un polsino preciso sul palo distante. A 11:42 minuti dalla fine quindi i padroni di casa sono di nuovo in vantaggio, ma gli stalloni non hanno la minima intenzione di arrendersi. L’arrembaggio sulla porta di Cloutier frutta occasioni ghiotte per McNally al 54° e per Sotlar al 58°. Quando il tempo pare ormai essere dalla parte dell’Asiago, Christian Borgatello tira una sassata dalla blu e segna la prima rete stagionale, di nuovo attraverso il traffico intenso davanti a Cloutier.
Nell’overtime, l’Asiago ha quattro occasioni d’oro per decidere la partita anzitempo, ma un Vallini in forma eccezionale e per due volte la traversa dicono di no ai giallorossi. I tiri di rigore di Sotlar, Just e McNally non trovano la via della porta, mentre Bardaro segna nel secondo tentativo per l’Asiago, assicurando ai suoi il punto extra.
loader