Amichevole
Preseason
Rheinhalle Lustenau (AUT)
19/09/2020 | 19:30
team-lustenau
EHC Alge Elastic Lustenau
L 1:4
team-broncos-wipptal
Broncos Weihenstephan

Sonfitte contro l’HCB ed il Lustenau

domenica 20 settembre 2020

2020-09-17-wsv-hcb
Senza stranieri contro Bolzano e Lustenau non c’era nulla da fare
Come da pronostico, giovedì sera contro i Foxes dell'HCB Alto Adige non c'era nulla da fare per i Broncos, ma, ancora orfani dei giocatori stranieri, combattono a testa alta per oltre 35 minuti contro la superiorità di una delle migliori squadre della ICE Hockey League.

Il primo tempo è una pura battaglia difensiva, in quanto le volpi giocano a senso unico. Grazie a una buona prova difensiva dell’intera squadra dei Broncos e ad un Jakob Rabanser ancora una volta in ottima forma il parziale dopo 20 minuti è solo di 0-1. Giliati segna il gol per l'HCB.

Nel secondo periodo gli stalloni escono fuori dal guscio difensivo e trovano delle buone opportunità, soprattutto con Tommy Gschnitzer, che dopo poco più di cinque minuti è da solo davanti a Irving. Al 32° minuto però si rompe l’argine difensivo, che fino a quel momento aveva tenuto ben sotto controllo gli attacchi del Bolzano, quando Findlay approffitta di un bel suggerimento dell'ex-Bronco Simon Pitschieler per segnare il 2-0. Giliati e Insam portano il punteggio a 4-0 prima della seconda pausa e la partita è decisa.

Ora è vinta anche la resistenza degli stalloni che devono rendere omaggio all'enorme sforzo fisico affrontato con soli tre blocchi. Pitschieler, Insam, Miceli e Gazley stabiliscono il risultato finale di 8-0.


Ieri, Dustin Whitecotton deve ancora fare a meno degli imports a Lustenau, e come previsto, i Vorarlberger sono la squadra che detta il ritmo della partita. I Broncos hanno ancora nelle gambe l'estenuante battaglia difensiva contro l'HCB, ma ciò nonostante dopo 20 minuti il parziale è soltanto di 1-0 grazie al gol di D'Alvise, con Jakob Rabanser che ancora una volta para l’impossibile.

Nel secondo periodo Rabanser lascia il posto a Fabian Klammer, che dà un buon debutto in prima squadra, ma già alla prima occasione non può fare nulla. Wilfan lo supera con un tiro imparabile all'incrocio dei pali. Krammer allunga ancora e si torna negli spogliatoi sul parziale di 3-0.

Nel terzo drittel i Broncos giocano un po' meglio, ma prima Rasmussen segna il 4-0. A poco più di sei minuti dalla fine, Matthias Mantinger finalmente riesce a rompere l'incantesimo dei Broncos con un tiro preciso a mezza altezza, segnando il gol della bandiera.
loader