Alps Hockey League
Return to Play
Weihenstephan Arena
03/10/2020 | 19:30
team-broncos-wipptal
Broncos Weihenstephan
L 5:6
rittnerbuam
Rittner Buam

Il “primo tempo” finisce 5-6

domenica 4 ottobre 2020

2020-10-03-wsv-rit
Ieri sera ancora una volta sono solo pochi centimetri a decidere tra vittoria e sconfitta
La prima partita stagionale degli stalloni si conclude con una sconfitta per 5:6, ma i Rittner Buam non hanno ancora in tasca i tre punti. Questi saranno assegnati solo giovedì nella partita di ritorno all'Arena Ritten, come prevede il format per le prime partite di questa fase “Return to Play”.

I 200 spettatori della Weihenstephan Arena vedono una partita a luci e ombre, con gli ospiti che si presentano con la formazione migliore, mentre i Broncos, oltre al goalie Jonathan Reinhart, devono ancora rinunciare a tre giocatori di spessore come Dante Hannoun, Ryan Valentini e Renè Deluca.

La stagione inizia con un botto quando Trevor Gooch -buon esordio per lui con tanta velocità e diverse buone azioni- conquista il disco, vede Michael Messner e Paul Eisendle su rebound porta i suoi in vantaggio con l’1-0 dopo solo 1:26 minuti. La prossima grande occasione arriva con Kevin Fink per gli ospiti, ma Rabanser rimane vincitore nel duello 1 contro 1. All'undicesimo minuto di gioco Fabian Hackhofer segna il 2-0 dopo un bel scambio con Markus Gander, e solo tre minuti più tardi Alessio Niccolai in superiorità numerica fa risuonare il palo con un one-timer. Sul lato opposto, Sharp in inferiorità numerica mette ancora alla prova Rabanser, ma anche questa volta il portiere dei Broncos ha la risposta giusta. A due minuti dal primo intervallo, Gooch in inferiorità numerica manca lo specchio della porta dopo un bel contropiede con Tommy Gschnitzer, mentre Lutz poco dopo accorcia a 2-1 nello stesso powerplay.

Questo gol allo scadere del primo tempo scombussola gli stalloni, ed anche il 2-2 al 24° minuto di certo non aiuta. Un tiro di prima di Sharp viene deviato da almeno due pattini e trova il fondo della rete. Appena tre minuti dopo, Markus Spinell porta i suoi in vantaggio per la prima volta con un rebound in superiorità. Soraruf ed Erlacher per poco non riescono a mettere il disco in rete durante un powerplay attorno a metà partita, mentre Tudin approfitta del momento di incertezza dei Broncos e con una doppietta nel giro di due minuti e mezzo apparentemente decide la partita.

Ma solo apparentemente, perché dopo la seconda pausa i Broncos escono dagli spogliatoi con un pieno di fiducia ed improvvisamente sono la squadra migliore. Quando Simon Kostner dopo cinque minuti deve accomodarsi in panca puniti, Niccolai mette dentro un one timer dal cerchio d’ingaggio che porta il risultato a 3-5. Solo un minuto più tardi gli stalloni giocano di nuovo con l’uomo in più, Gander vede Mantinger sul palo lungo e il 24enne di Caldaro non ha problemi ad accorciare a 4-5. Passano solo altri 97 secondi e quello che sembrava assolutamente impossibile solo dieci minuti di gioco fa diventa realtà, mandando in delirio la Weihenstephan Arena. Markus Gander conquista un disco sulla linea blu, insiste sotto porta e di nuovo Mantinger è nella posizione perfetta per spedire il disco in rete per il pareggio del 5-5.

Che gli stalloni non inizieranno la partita di ritorno di giovedì con un pareggio è dovuto al loro comportamento difensivo, che a tratti è ancora un po’ sospetto. Julian Kostner da solo contro due Broncos guadagna un fallo e un gol di pattino dei Buam nel powerplay che segue è ancora giustamente annullato dalla prova video. A 1:19 dalla fine però Lutz non incontra alcuna resistenza sul suo cammino confortevole dalla zona difensiva fino sotto la porta di Rabanser, e con un polsino preciso segna il 5:6.
loader