Alps Hockey League
Regular Season
Weihenstephan Arena
12/11/2020 | 20:00
team-broncos-wipptal
Broncos Weihenstephan
L 1:3
team-lustenau
EHC Alge Elastic Lustenau

Sconfitta di misura contro il Lustenau

venerdì 13 novembre 2020

2020-11-12-wsv-ehc
Purtroppo Trevor Gooch & Co. non sono riusciti a sconfiggere l’EHC Lustenau nel sponsor-game #unitiandiamooltre
Nella seconda partita a porte chiuse, i Wipptal Broncos Weihenstephan hanno subito un'amara sconfitta per 3-1 contro gli ospiti del Lustenau, lasciandosi sfuggire l’occasione di piazzarsi in cima alla classifica. Una vittoria avrebbe infatti permesso ai ragazzi di headcoach Dustin Whitecotton di superare il Ljubljana, visto che la partita degli sloveni contro il Val Pusteria era stata rinviata.

Nel drittel d'apertura, entrambe le squadre accusano la lunga sosta, e la partita non arriva ai livelli della sfida tra i Broncos e l'Asiago. Gli stalloni però sono più attivi ed hanno la loro prima grande occasione con Trevor Gooch al 9° minuto, il quale però non riesce a superare il portiere ospite Morrone. Al 15° minuto Morrone è di nuovo al centro dell’attenzione, prima con la buona parata sul tentativo di Mantinger, ma poi si supera con un incredibile riflesso sul rebound di Hannoun. Dopo poco più di 16 minuti però finalmente l’incantesimo si rompe e Daniel Soraruf segna il gol dell’1-0 con un polsino che va a tagliare il traffico intenso.

Dopo soli 1:07 minuti nel periodo centrale però arriva il pareggio di Bejmo. Lo svedese approfitta di una situazione confusa davanti alla porta, intercetta un tiro-passaggio indirizzato verso la porta e non lascia scampo a Rabanser, che viene preferito a Reinhart. Il filo del gioco però si rompe qui, con imprecisioni e passaggi sbagliati che vanno ad accumularsi su entrambi i lati. In questo frangente non particolarmente bello, tuttavia, gli stalloni continuano a costruire le occasioni migliori con Hannoun al 24° e Mantinger al 33° minuto.

Nella sezione finale, i biancoblu finalmente giocano hockey a senso unico, ma il disco si ferma sempre da Morrone. Nei primi 16 minuti, Valentini, Gander, ancora Valentini, Niccolai e di nuovo Valentini non riescono a superare il portiere ospite in gran forma, che respinge 37 dei 38 tentativi dei cavalli selvaggi. Sul lato opposto, i Vorarlberger si fanno veramente pericolosi solo due volte con contropiedi in velocità, e due volte il palo salva contro Grabher-Meier e Haberl. A 55 secondi dalla fine, come spesso accade in partite del genere, arriva la doccia fredda. Haberl intercetta un tentativo di liberazione debole da parte di Valentini sulla mezza balaustra, si spinge davanti alla porta e supera Rabanser con un buon movimento.

Dustin Whitecotton prende il suo timeout e, a 35 secondi dalla fine, toglie anche Rabanser per il sesto giocatore di movimento, ma la rete la segna Laakonen, il quale dalla linea blu non sbaglia a porta vuota, mettendo il sigilla sul risultato finale di 1-3.

Dunque i cavalli selvaggi domani saranno ospiti a Ljubljana, e la posta in gioco è nientemeno che il primo posto nella classifica di Alps Hockey League. Ciononostante, gli sloveni sono nettamente favoriti in questo incontro, anche perché che i dragoni verdi sono una forza da non sottovalutare nella Hala Tivoli. Da tre partite giocate nella capitale slovena, i cavalli selvaggi sono riusciti a portare a casa solo un punto il giorno di Ognissanti 2017, quando i biancoblu strappano un 3-4 dopo i tiri di rigore.

I Broncos anche domani dovranno fare a meno di Daniel Erlacher, il quale nell'allenamento di giovedì ha subito un leggero infortunio e già ieri era rimasto nello spogliatoio dopo il riscaldamento.
loader