Festival del gol vede i Broncos sconfitti di misura

martedì 6 marzo 2018

2018-03-06-asi-wsv-web

La prima decisione è in favore dei favoriti, anche se i Broncos dimostrano di avere carattere da vendere, quasi riuscendo a ribaltare uno svantaggio di ben 1-5 a metà partita.

La partita inizia come lo si aspetterebbe, ovvero con un ritmo altissimo e difese molto attente che permettono qualche tiro ma nessuna vera e propria occasione da gol. I Broncos aprono il duello tra le migliori formazioni di superiorità numerica del campionato quando Magnabosco si fa mandare in panca puniti, ma azioni degne di nota non se ne vedono. Tre minuti più tardi tocca a Brunner sedersi per due minuti ed i padroni di casa dimostrano come si fa meglio, quando Scandella raccoglie il disco dopo un tiro di Gellert e segna l’1-0. Non passa neanche un minuto prima che gli arbitri che fischiano con un metro un po’ pignolo castigano Stevan e dopo 14:45 minuti un Ivan Deluca che in coppia con Tobias Kofler gioca una grandissima partita riesce a pareggiare i conti in powerplay. Purtroppo la gioia non è duratura, dato che Rosa a 3:51 minuti dalla prima sirena mette dentro un rebound per il secondo vantaggio dei padroni di casa.

Gli stalloni vorrebbero far dimenticare la frazione centrale, dato che dopo soli 39 secondi Scandella beffa un avversario sulla linea blu dei Broncos, si mette in posizione e con un tiro preciso segna il 3-1. Questo gol è come un colpo basso per gli ospiti e quasi esattamente due minuti più tardi è di nuovo Scandella che dopo un’azione difensiva molto confusa si ritrova da solo davanti a Vallini e mette dentro per il 4-1. Ivo Jan chiama il suo timeout e prova a calmare la sua squadra, ma i Broncos ora sono completamente fuori binario. Gioca quasi solo l’Asiago ed i biancoblu paiono non essere capaci di reagire. Felicetti verso la metà del tempo ha una buona occasione, ma il gol arriva ancora con i padroni di casa in superiorità numerica, quando Gellert al 32° minuto tira dalla linea blu. Un segno di vita dei Broncos arriva soltanto con 2:23 minuti da giocare nel secondo drittel, quando un eccellente Tobias Kofler in superiorità numerica mette dentro un rebound sul tiro di Hackhofer per il gol del 2-5.

Nel tempo finale prima non succede granché, fino a quando Magnabosco si deve sedere in panca puniti. Fabian Hackhofer prende le misure dal cerchio d’ingaggio e indirizza uno slap shot verso l’angolino distante per il terzo gol in superiorità numerica dei Broncos, e solo 40 secondi più tardi Felicetti gioca un bel passaggio per Mantinger sul palo distante ed il numero 22 mette dentro per il 4-5. Sono giocati esattamente 47 minuti e gli stalloni sono ritornati. Barrasso a sua volta prende il suo timeout, ma la partita è ribaltata ed i ruoli sono invertiti. Tutt’ad un tratto è l’Asiago a ritrovarsi fuori binario con i Broncos a dettare il bello ed il cattivo tempo. Purtroppo gli ospiti al 54° minuto si permettono il blackout decisivo in difesa e dopo un tentativo di liberazione mal riuscito il disco finisce sulla stecca di Rosa che segna il 6-4. Mark Lee accorcia ancora una volta, segnando il 5-6 in superiorità numerica, ma quando Vallini esce per far posto ad un sesto giocatore di movimento, Marco Rosa con un tiro dalla distanza mette il sigillo sul risultato finale di 5-7.

loader