Alps Hockey League
Playoff Quarter Finals
Stadio Odegar - Asiago
15/03/2022 | 20:30
team-asiago altes logo
Asiago Hockey
L 8:2
team-broncos-wipptal
Broncos Weihenstephan

Avanti per 2-0, poi travolti dall’Asiago

martedì 15 marzo 2022

2022-03-15-wsi-wsv-salinitri
Salinitri stende i Broncos quasi da solo con quattro reti personali
Praticamente con l’inizio della partita i Broncos perdono Renè Deluca, il quale deve uscire infortunato dopo un check di Vankus. In compenso i Wipptaler ricevono un powerplay di quattro minuti, durante il quale però non costruiscono occasioni davvero pericolose. Gli stalloni giocano nettamente meglio in 5 contro 5, e fino alla metà del tempo non si nota che la prima della Master Round sta giocando contro l’11° del girone preliminare. Al 7° minuto Salo dopo un’azione veloce ed un passaggio laterale di Gander è da solo davanti all’ex Bronco Johnny Vallini, il quale però chiude il Five Hole, e subito dopo un tiro di prima di Kofler è largo di pochissimo. All’11° minuto un’azione velocissima: Hackhofer conquista un disco nella zona neutra e lo mette in avanti, Hasler si accentra e con un tiro preciso sul primo palo non lascia scampo a Vallini – 0:1 Broncos e per nulla immeritatamente!

Dopo il powerbreak l’Asiago è in forte crescendo e con Iacobellis al 13° e Mantenuto al 15° minuto ha due buone occasioni, ma proprio nel bel mezzo di questa ripresa dei casalinghi arriva il raddoppio dei biancoblu. Al 16° Chiodo è abile ad intercettare un passaggio di Finoro e libera Zecchetto nello slot, il quale supera per la seconda volta Vallini. Nei minuti finali, Rabanser deve intervenire alcune volte con buone parate, ma il 0-2 rimane intatto fino al primo intervallo.

Nel secondo tempo l’Asiago però ritorna dallo spogliatoio con almeno una marcia in più e fin dal primo cambio chiude i Broncos in difesa. Dopo soli 2:40 minuti Finoro rimedia l’errore, da dietro la porta gioca un disco sul gambale di Rabanser, il quale alzandosi è sfortunato e lo spinge oltre la linea di porta. Il goalie dei Broncos però non si fa impressionare e mezzo minuto più tardi risponde con due autentici miracoli contro Giliati e Marchetti. All’11° minuto deve di nuovo intervenire in extremis, deviando una conclusione di Salinitri, ma segue una penalità contro i Broncos. I biancoblu neutralizzano bene la superiorità numerica, ma i padroni di casa insistono, tengono alta la pressione, cercano una conclusione dopo l’altra in sequenza rapidissima, ed alla fine Salinitri trova lo spiraglio per il 2-2.

Soltanto un minuto e mezzo più tardi i giallorossi vanno in vantaggio, quando Rabanser con la visuale completamente coperta vede il tiro di Salinitri solo quando ha già passato la linea di porta. Passano appena 12 secondi e Marchetti con un onetimer da distanza ravvicinata trasforma il deficit di due reti in un doppio vantaggio. Dustin Whitecotton chiama il timeout per ridare ordine alla sua squadra. Gli stalloni superano indenni un altro powerplay e nei minuti finali costruiscono l’unica vera occasione da gol nel secondo tempo con Salo che trova Kofler libero, ma il suo tiro preciso viene parato in extremis da Vallini.

Nella frazione finale i padroni di casa dopo 1:10 minuti trovano anche il 5-2, quando un tiro di Miglioranzi che sarebbe stato fuori dallo specchio della porta viene deviato in rete da un Bronco, e questa rete spezza la schiena ai Wipptaler. A parte un palo esterno di Chiodo in powerplay gli stalloni non riescono più a combinare nulla, mentre l’Asiago prende il largo con altre due reti di Salinitri e Zampieri nel minuto finale mette il timbro sull’8-2 finale.
loader