Il cuore battagliero dei Broncos conquista i pre-playoffs!

sabato 13 marzo 2021

2020-10-15-wsv-rbj3
Trevor Gooch segna due reti contro Florian Bugl
Con una vittoria per 2-1 ottenuta con pura grinta al Volksgarten di Salisburgo, gli stalloni timbrano il biglietto per i pre-playoff e si mettono all'11° posto nella classifica della Alps Hockey League. Il Fassa perde in casa contro la VEU che rimane due punti davanti ai Broncos, ed il Bregenzerwald con una sconfitta di misura per 4-3 a Cortina retrocede al 12° posto.

La squadra di casa esercita un’incredibile pressione in forechecking, offrendo agli stalloni né tempo né spazio per uscire dalla propria zona. I Broncos si difendono bene, ma contro due e a volte anche tre uomini in forechecking e la velocità di gioco quasi incredibile dei giovani tori, raramente sono in grado di trovare uno spiraglio verso avanti, dato che ghiaccio libero o addirittura compagni di squadra liberi praticamente non esistono. Dopo soli tre minuti si sente il suono del palo esterno alle spalle di Jonny Reinhart, ma al 6° minuto i Broncos hanno la loro prima grande opportunità. Dopo una pericolosa azione individuale di Trevor Gooch, Hannoun purtroppo non riesce a mettere dentro il rebound. Al 10° minuto Borzecki riesce a liberarsi dalla mezza balaustra portandosi nello slot alto, e da lì colpisce con un polsino preciso che va ad infilarsi nell'angolino sopra il guantone di Reinhart. Dopo il primo powerplay, Erlacher forza un breakaway sulla linea blu, ma non riesce a superare il portiere della nazionale U20 tedesca Bugl. A cinque minuti dalla prima sirena, Polegoshko supera la difesa dei Broncos e tira pericolosamente dal cerchio d’ingaggio, ma Reinhart è attento e non ha problemi con il tiro del giovane bielorusso.

Nel secondo drittel Dustin Whitecotton deve fare a meno anche di Ryan Valentini, che è rimasto fuori per infortunio dopo una carica a metà del primo tempo. I giovani tori aumentano ancora la pressione in forechecking, ma gli stalloni ora sono più astuti a giocare la battaglia in difesa, tengono l'avversario sulle corsie esterne poco pericolose e non permettono assolutamente nulla davanti alla porta. Sono sempre pericolosi con i contropiedi veloci, e dopo quattro minuti hanno la prima grande occasione del periodo, ma il passaggio di Mantinger per Gooch sul palo lontano non arriva. Al 31° minuto, Gander si accentra praticamente sulla linea di porta e ci prova da distanza ravvicinata sul five hole, ma Bugl tiene uniti i gambali. Finalmente, dopo 33:58 minuti, Gooch dopo una situazione che puzza di 6 uomini in campo da parte del Salisburgo è il primo sul disco, con una corsa solitaria dalla propria zona difensiva si presenta da solo davanti a Bugl e con un tiro secco dallo slot segna il gol del pareggio. Al 37° minuto Heigl mette alla prova Reinhart con un tiro pericoloso da distanza ravvicinata, e nel minuto finale Tommy Gschnitzer e Dante Hannoun hanno due ottime occasioni per portare in vantaggio i Broncos, ma la partita rimane in parità.

Nel periodo finale, i Broncos prendono il cuore in mano e neutralizzano tutti i tentativi d'attacco della squadra di casa con una grinta incredibile. Al 44° minuto lo spirito di squadra il duro lavoro vengono premiati, quando Trevor Gooch segna il secondo gol della serata. Hannoun vince un ingaggio in zona offensiva, Gooch sulla linea di porta irrompe nell’area di porta e in qualche modo da distanza ravvicinatissima riesce a superare Bugl. I giovani tori prendono il coltello tra i denti, ma il 2-1 ha messo le ali ai Broncos. Fort Wipptal barcolla solo una volta quando Rebernig tira pericolosamente dallo slot, ma Jonny Reinhart para senza affanno. A 4:41 dalla fine, i Wipptaler hanno la prima occasione in powerplay in questa partita, e gli stalloni fanno molta pressione, ma giustamente preferiscono giocare sul sicuro e usare il tempo per riprendere fiato. A 1:50 dalla fine, il Salisburgo si fa punire un'altra volta, e ci stava pure un rigore, ma i Broncos sono ben contenti del power play. I tori tolgono persino il portiere in favore del quinto uomo di movimento, ma i Broncos dimostrano spirito di squadra, non cascano nella trappola e non corrono più alcun rischio.

Grazie a questa vittoria, a un turno dalla fine della regular season, almeno teoricamente anche il 9° posto è ancora a portata di mano, perché il Gherdeina, dopo essere stato in vantaggio per 4-1 contro lo Jesenice, perde ancora per 4:5 ai tiri di rigore. La tabella tra i posti 9 e 13 ora si presenta così:

#Team
GP
GD
Pts
9.
HC Gherdeina
29
-14
45
10.
VEU Fledkirch
28
-23
44
11.
Wipptal Broncos
29
-10
42
12.
EC Bregenzerwald
29
-19
41
13.
Fassa Falcons
28
-21
33

Di conseguenza, la cerchia delle concorrenti dirette dei Broncos si riduce a HC Gherdeina, VEU Feldkirch e EC Bregenzerwald. Il calendario di queste tre squadre prevede le seguenti partite:

16.03. VEU - FAS
18.03. GHE - ECB
18.03. VEU - RIT

Sarà interessante anche la partita di domani tra Salisburgo e Cortina, dove verranno assegnati il quinto ed il sesto posto in classifica, ed una delle due con ogni probabilità sarà l’avversaria dei Broncos nel pre-playoff, se gli stalloni non riusciranno a salire al 10° o addirittura al 9° posto. Entrambe hanno due partite da giocare e i giovani tori sono hanno quattro punti di ritardo sul Cortina. L'ultima giornata vede il Cortina impegnato a Klagenfurt, mentre i tori saranno ospiti dell'HC Val Pusteria.
loader