Poco manca al secondo miracolo

venerdì 7 settembre 2012

Una cosa va detta fin dall'inizio: i Starbulls sono la squadra migliore sul ghiaccio, ma i Broncos, grazie allo spirito combattivo, a un buon Dominik Steinmann tra i pali, il quale annientò diverse buone occasioni degli ospiti, e con un pizzico di fortuna in più, avrebbero potuto strappare un 3:3 dopo 60 minuti.

Ma in ordine: il Rosenheim parte bene e, nonostante servisse ancora un bel po' di rodaggio, la differenze si vede. Il forechecking asfissiante mette in difficoltà i padroni di casa, e così l'1 a 0 da parte di Schopf al 13° minuto è assolutamente meritato. Anche se gli stalloni faticano a costruire gioco contro i vicecampioni in carica della Bundesliga, a più riprese riescono alcune belle azioni.

Nel secondo drittel si continua nella stessa tonalità, e di conseguenza il Rosenheim trova il raddoppio dopo una stangata di Strakhov partito sull'ala destra, che però centra solo il palo. Con l'uomo in più sul ghiaccio, Dominic Auger fa partire un polsino mirato, il quale viene deviato decisivamente da Gregory Squires, praticamente incontenibile per tutta la serata, e il disco si infila a un pelo dai gambali di Steini, che nulla può fare. I Broncos verso metà del tempo a loro volta ci provano con l'uomo in più, già per la terza volta in questo incontro, e dopo una mischia sottoporta con Tobias Kofler è proprio uno degli ex della squadra di DNL del Rosenheim che riesce ad accorciare le distanze. Solo un minuto e mezzo dopo Christian Sottsas sfodera la prima azione da urlo, quando si fuma tre Starbulls con un assolo ed è solo la sfortuna a negargli un gol meritatissimo già per lo slalom più che ammirevole. Praticamente con il contropiede a Squires riesce l'ennesima fuga e, da solo davanti alla porta, non lascia scampo a Steinmann con un tiro chirurgico che si infila esattamente nell'incrocio dei pali. Così si va negli spogliatoi con un 1 a 3 non immeritato a favore del Rosenheim.

Negli ultimi 20 minuti i ragazzi di Franz Steer accusano un vistoso calo di forze, mentre i Broncos sembrano non risentire dell'allenamento molto pesante. Gli stalloni fanno più gioco e così Gunnar Braito, poco dopo il giro di boa, stampa il 2 a 3. Gli ospiti comunque hanno ancora due ottime occasioni con due contropiedi di Caruana e Baindl, ma i ragazzi di Oly Hicks ormai hanno il timone saldamente nelle loro mani. A tre minuti e mezzo dalla fine il forte T.J. Caig segna il pareggio, ma l'esultanza purtroppo dura poco: solo a poco più di un minuto, i Starbulls trovano la rete della vittoria con un polsino alto dalla blu, il quale viene deviato da Baindl con qualcosa che si potrebbe anche definire un bastone alto. Comunque, anche se si devono affidare a un po' di fortuna, la vittoria è meritata, anche se i padroni di casa con una formazione che si avvicina ad un qualcosa di completo fanno sperare molto bene.

Foto: L'ex giocatore della formazione di DNL del Rosenheim, Tobias Kofler, segna una rete (Oskar Brunner)

Risultato:


Totale
1.2.3.
Broncos
3
012
Rosenheim 4121

Sequenza reti:
Tempo
TeamGoalAss1
Ass2Tipo
12:09SBRSchopfBaindlRenner
5-5
24:14SBRSquiresAugerCaruana5-4
29:44WSVKoflerWieserEastman5-4
30:50
SBRSquires

5-5
50:16WSVBraitoKoflerSottsas5-5
56:28WSVCaigWieser
5-5
57:37SBRBaindl   

Penalità:

2 min
5 min
10 min
20 min
Broncos
3
000
Innsbruck5000

Broncos:
Porta:
Steinmann, Ninz
Difesa: Baur, Ramoser; Eastman, Pircher; Messner, Maffia; Seeber
Attacco:Wieser, Stofner, Oberrauch; Lanz, Kofler, Caig; Erlacher, Braito, Sottsas; Mantinger

Rosenheim:
Porta:
Mayer, Häkkinen
Difesa:Schmidt, Renner, Rohner, Meirandes, Senger, Frank, Auger
Attacco:Marsall, Hanselko, Hauner, Schopf, Daxlberger, Caruana, Squires, Baindl, Strakhov, Zick, Gottwald
loader